Dalla nostra terra alla nostra tavola: incontri sul pane e la polenta di qualità – venerdì 18 e mercoledì 23 novembre

Il pane, un elemento importante della nostra dieta attuale, e la polenta, elemento primario della dieta dei nostri padri, sono oggetto di due incontri organizzati da Le Rivindicules a Villa Sulis.

Attraverso le testimonianze di produttori e trasformatori e la degustazione dei loro prodotti si vuole dimostrare che  ”produrre localmente e consumare localmente” è il modo più semplice per portare la salute “nel nostro piatto” e contribuire alla valorizzazione e difesa del nostro territorio.

DALLA NOSTRA TERRA ALLA NOSTRA TAVOLA

UN PERCORSO BREVE PER UN PANE E UNA POLENTA DI QUALITÀ
raccontato da coltivatori, mugnai, panificatori

18 novembre 2016, ore 20: il Pane

Gianpiero Menotto, coltivatore biologico di Poincicco: la coltivazione di antiche varietà di frumento
Renzo Mussio, panificio Arte Bianca di San Vito al Tagliamento: la preparazione del pane di qualità
Giuseppe Morassutti, anziano panificatore di Lestans: elogio dell’antica lentezza
A fine serata degustazione di diversi tipi di pane abbinati a prodotti della Val Cosa

23 novembre 2016, ore 20: la Polenta

Christian Zoratto, mugnaio di Codroipo: un’antica ruota per macinare con lentezza frumento e granoturco e per la battitura del baccalà
Gabriele Tavano, coltivatore biodinamico di Sclaunicco: la coltivazione di antiche varietà di granoturco
A fine serata degustazione di polenta gialla e bianca con baccalà battuto nel mulino Zoratto.

vi attendiamo a:
Castelnovo del Friuli
Villa Sulis, loc. Costa

info: 3427598078 | www.cipollarosadellavalcosa.it

 

villa-sulis2-1-pdf

Villa Sulis2

 

Cliccare su questo link per versione stampabile .pdf

 

 

Sovescio autunnale per la fertilità del terreno

Vi informiamo che, come anticipato durante il recente convegno de Il Gno Ort , abbiamo avviato una collaborazione con un’azienda locale per rendere disponibili i mezzi e i prodotti (autorizzati in agricoltura biologica) per la crescita e la difesa delle piante dell’orto presentati durante l’incontro.

L’azienda in questione è la Nuova Agraria srl di Spilimbergo, e vi trasmetteremo appena possibile un elenco dei prodotti disponibili.

Vi anticipiamo ora che, presso la Nuova Agraria, sono disponibili sementi da sovescio in pratiche confezioni da 1 kg (vedi foto) e che questo è il momento per applicare nel vostro orto questa interessante tecnica di concimazione naturale e di miglioramento della struttura del terreno.

img_201610-640

Per maggiori informazioni vi rimandiamo a questo nostro video e a questo articolo.

Il Gno Ort 2016 – 11a Mostra dei prodotti dell’orto e del frutteto e Convegno tecnico – 21 agosto 2016 a Villa Sulis

Vi invitiamo tutti a partecipare all’Undicesima Mostra – Concorso delle varietà orticole e frutticole degli orti e frutteti domestici della Regione Friuli Venezia Giulia che si terrà a Castelnovo del Friuli, a Villa Sulis, loc. Costa.

In sintesi il programma relativo alla mostra e al convegno:

Sabato 20 agosto
dalle ore 14.00 alle ore 19.00

CONSEGNA CAMPIONI per la Mostra-Concorso (vedi regolamento più avanti)

Domenica 21 agosto
dalle ore 9.30 - APERTURA DELLA MOSTRA CONCORSO e del PICCOLO MERCATO

dalle ore 9.45 alle 11.45 - CONVEGNO: L’ORTO SECONDO NATURA:

MEZZI E PRODOTTI PER LA CRESCITA E LA DIFESA DELLE PIANTE DELL’ORTO (a cura di Daniela Peresson)

Il MIO ORTO BIOLOGICO: UN’ESPERIENZA PERSONALE, MA NON SOLO (a cura di Severino Del Giudice)

____________________________________________

SINTESI DEL REGOLAMENTO DELLA MOSTRA-CONCORSO “IL GNO ORT”

La manifestazione prevede:
a) un mostra delle varietà orticole e frutticole degli orti e frutteti domestici della Regione Friuli Venezia Giulia;
b) un concorso dei prodotti degli orti e dei frutteti domestici della Regione Friuli Venezia Giulia, organizzato su cinque categorie nell’ ambito di ciascuna delle quali verranno identificati i primi tre classificati in ordine decrescente di merito.

MOSTRA:
La partecipazione alla mostra è aperta a tutti i soggetti che intendono, senza spirito di emulazione, esporre i prodotti del proprio orto o frutteto. I campioni delle singole varietà o composizioni delle stesse non sono soggetti a particolari limitazioni per consistenza e caratteristiche fisico-chimiche.

CONCORSO:

Categoria A – ORTICOLE
Ortaggi, verdure, legumi e in generale i frutti ottenuti dalla coltivazione dell’ orto domestico, riconducibili a foglia/cespo, seme, radice, tubero, bulbo, bacca, capsula o altra forma comunemente utilizzata per il consumo umano.

Ogni campione dovra essere costituito al minimo da:
ortaggi da foglia: n. 3 cespi
ortaggi da seme : 200 grami per seme di grandi dimensioni (pisello, fava, cece, fagiolo), 10 grammi
per semi minuti
radici / tuberi / bulbi: n. 5 pezzi
bacche / capsule: n. 10 pezzi
frutti di grosse dimensioni (zucche, cavoli, etc) n. 1 pezzo.

Categoria B – CIPOLLA ROSA DELLA VALCOSA
Varietà locale denominata “Cipolla rosa della Val Cosa” proveniente dai Comuni di Castelnovo del Friuli, Clauzetto, Travesio, Sequals, Pinzano al Tagliamento.
Ciascun campione dovra essere costituito da almeno 5 bulbi.

Categoria C – FRUTTICOLE
Frutti ottenuti dalla coltivazione nel frutteto domestico di specie arboree riconducibili alla tradizione locale e a quella della Regione Friuli Venezia Giulia.
Esempio: melo, pero, susino, fico e vite.
Ciascun campione dovrà essere costituito da almeno 5 frutti o grappoli.

Categoria D – RARITA’
Varieta orticole di non comune presenza nella pratica dell’orticoltura e frutticoltura domestiche.
Il campione potrà essere costituito da frutti ovvero dall’intera pianta o parti della stessa.

Categoria E – COMPOSIZIONI CREATIVE
Composizioni realizzate con ortaggi e frutti, indistintamente appartenenti a vecchie varieta, ibridi e o varieta commerciali, con l’obiettivo di creare effetti decorativi attribuibili alla combinazione di forma, colore e dimensione della composizione stessa. In abbinamento agli ortaggi e frutti possono essere utilizzati vari materiali funzionali alla realizzazione delle confezioni.
Non sono previsti particolari limiti di consistenza alla singola composizione presentata.

CONSEGNA DEI CAMPIONI

I campioni partecipanti alla mostra e al concorso dovranno essere consegnati nella giornata di sabato 22 agosto a Castelnovo, in Villa Sulis, tra le ore 14 e le 19.

Ciascun partecipante può presentare:
Per la mostra: un numero massimo di cinque campioni
Per il concorso: un campione per ciascuna categoria di concorso

Nota: il regolamento completo (2014 valido anche per 2016) è scaricabile QUI

Di seguito il programma completo di tutta la manifestazione Il Gno Ort 2016

 

Camminata Ator par Orts, tra i colli di Castelnovo, Domenica 7 agosto, ore 8.30, località Vigna

DSC_0444 lightInvitiamo i soci e amici de Le Rivindicules e tutti gli appassionati dell’orto e della natura alla consueta camminata Ator par Orts, tra i colli di Castelnovo, alla scoperta di angoli coltivati con grande passione e antiche varietà di frutti e ortaggi.

Domenica 7 agosto, ore 8.30, partenza dal parcheggio in località Vigna

Si passerà attraverso le borgate di Vigna, Graves, Tisins, Zucco, Gris, Mocenigo, Ceschies, per tornare quindi a Vigna. Avremo modo di visitare alcuni orti particolarmenti interessanti, ottenuti recuperando terreni da tempo occupati dal bosco e potremo porre i nostri quesiti a coltivatori esperti.

Naturalmente avremo anche la possibilità di degustare i prodotti della tradizione della Val Cosa.

La partecipazione è gratuita.

Per informazioni: 3427598078

Cogliamo anche l’occasione per anticiparvi che Domenica 21 agosto avrà luogo “IL GNO ORT”, undicesima mostra regionale delle varietà orticole e frutticole degli orti di casa.
Vi invitiamo a partecipare con i prodotti del vostro orto!

Lezioni pratiche di potatura dell’ulivo – venerdì 18 marzo, ore 9 a Villa Sulis

Anche quest’anno Le Rivindicules ripropongono, in collaborazione con ERSA, un incontro con l’esperto Emilio Scarbolo, per apprendere le corrette tecniche dipotatura dell’ulivo.

L’incontro è programmato per  venerdì 18 marzo 2016, alle ore 9.00 a Villa Sulis (Castelnovo del Friuli), dove si discuterà l’aspetto teorico della potatura, anche in relazione all’andamento dell’annata 2015.

Successivamente ci si recherà sul campo, in località Sottocolli, sempre a Castelnovo, per verificare i risultati della potatura effettuata l’anno scorso (vedi mappa).

Uliveto località Sottocolli

In seguito ci si sposterà a Solimbergo, per effettuare la potatura presso l’uliveto dell’azienda agrituristica “Il Sasso d’Oro” (cell. 333 2660977), sulla trada che da Toppo porta a Solimbergo se si viene da Travesio, oppure per chi proviene da Sequals sulla strada che da Solimbergo porta a Toppo (vedi mappa).

ULIVETO AZ.AGR. SASSO D'ORO

Le lezioni sono gratuite e sono aperte a tutti gli interessati, anche non soci e non residenti a Castelnovo.

Per informazioni : 342 7598078

Incontro con Pecora Nera: presentazione del libro “Il buon selvaggio” – venerdì 11 dicembre ore 20.30 a Villa Sulis

Le Rivindicules hanno il piacere di ospitare l’amico Denis Bonanni (Pecora Nera) a Castelnovo del Friuli, a Villa Sulis, venerdì 11 dicembre, alle ore 20.30, per la presentazione del suo nuovo libro “Il buon selvaggio” .

devis4_web

Denis vive in Carnia a Raveo, dove è nato nel 1984, ed ha scelto di lasciare il suo lavoro di tecnico informatico per diventare ortolano e contadino autosufficiente e “in felice decrescita”.

Un percorso che Denis inizia a documentare nel libro “Pecora Nera(In questa nuova vita non ci sono domeniche. Le settimane non segnano più il passo. E’ la natura a scandire il tempo. Non dovremmo portare più orologi al polso, come cappi al collo) e che continua ora a descrivere ne “Il buon selvaggio”.

L’autore sarà presentato da Gianni Colledani.

Vi sottoponiamo il link a un bell’articolo apparso su Il Piccolo e trascriviamo di seguito la presentazione della Marsilio Editori.

 

il-buon-selvaggio-cover 340

Nell’anno di Expo l’idea di una vita secondo natura affascina sempre di più l’uomo moderno. Dal suo rifugio montano, lontano dai clamori della manifestazione milanese dove tutti si muovono e fanno polvere rimestando nel gran calderone della Green Economy, l’autore tenta una via più autentica e meno immediata alla sostenibilità. Il suo percorso parte dall’esperienza di contadino in felice decrescita per elaborare il manifesto del buon selvaggio. Nel suo podere, un frutteto che ricorda il Giardino dell’Eden fa da cornice a campi di cereali e legumi. Sulla tavola porta un’alimentazione scarna, integrale e frugale a prevenzione delle malattie del benessere. Tra le sue priorità il senso di appartenenza ai luoghi e alla comunità e tempo per annoiarsi.

Il buon selvaggio non rifiuta la tecnologia ma accetta la sfida di un suo uso equilibrato, non lancia dogmi come macigni ma si pone domande e sperimenta uno stile di vita sempre aperto al confronto. Si districa tra gli inganni del vivere quotidiano elaborando una personalissima via alla felicità. A fare da sfondo, l’estremo rifugio di sempre: la Montagna – quelle Alpi segrete dove il buon selvaggio dei tempi moderni potrà rintracciare la solitudine terapeutica che in un continente sovrappopolato è un bene assai raro.

 

 

La Cipolla Rosa della Val Cosa e “I custodi del Gusto”

Un grande grazie allo chef Roberto Franzin che rende omaggio all’impegno de Le Rivindicules, alla Cipolla Rosa della Val Cosa, al Cavolo Broccolo di Castelnovo  e  a quanto di meglio coltiviamo nel nostro territorio attraverso la nuovissima pagina Facebook I Custodi del Gusto.

Tra le foto ne troverete alcune scattate durante un piacevole incontro con Roberto e il suo assistente Gillo a casa del presidente Giannino Cozzi.

a casa di Giannino

Gillo, Francesco, Giannino

 

Un breve video vi  racconterà inoltre l’avventura della Cipolla Rosa della Val Cosa tra i grattacieli di Dubai.
Maggiori informazioni sotto questo post.

 

 

 

 

Successo della “Cipolla Rosa della Val Cosa” all’Italian Cuisine World Summit di Dubai

La nostra pregiata cipolla ha ottenuto un lusinghiero successo al Summit della Cucina Italiana tenutosi a Dubai dal 26 ottobre al 4 novembre 2015

logo dubai summit

L’evento culinario ha coinvolto 25 chef stellati Michelin di fama internazionale, che per una notte hanno cucinato tutti insieme per un affollato pubblico a Dubai.
Rosario Scarpato, Organizzatore del Vertice mondiale della cucina italiana, ha dichiarato: “Questa è stata una opportunità incredibile per qualsiasi gourmet o semplicemente per chi ha voluto scoprire le eccellenze del nostro paese.

Roberto Franzin

Roberto Franzin, chef de La Taverna di Colloredo di Monte Albano, ambasciatore della Cipolla Rosa della Val Cosa

Lo chef Roberto Franzin, del prestigioso ristorante La Taverna di Colloredo di Monte Albano, ha partecipato per il secondo anno consecutivo a questa importante occasione, raccontando attraverso i suoi piatti le tradizioni culinarie del Friuli e soprattutto facendo conoscere prodotti di eccellenza come la Cipolla Rosa della Val Cosa, reinterpretando attraverso le sue “Linguine con Cipolla Rosa della Val Cosa, rapa, alici e alici”, il famoso piatto della cucina tradizionale “Bigoli in salsa”.

piatto linguine con cipolla rosa valcosa

Linguine con Cipolla Rosa della Val Cosa, rapa, alici.

I 25 chef che hanno dato vita a questo evento sono:

ENRICO BARTOLINI – Devero Ristorante
HEINZ BECK – Ristorante Sociale
SALVATORE BIANCO – Ristorante Il Comandante
ALESSANDRO BREDA – Ristorante Gellius
RICCARDO DI GIACINTO – Ristorante All’Oro
ROBERTO FRANZIN – La Taverna Ristorante
FELICE LO BASSO – Unico Milano Restaurant
ROSANNA MARZIALE – Le Colonne Ristorante
PASQUALE PALAMARO – ristorante Indaco
GRAZIANO PREST – Ristorante Tivoli
DANIELE REPETTI – Nido del Picchio Ristorante
ANGELO SABATELLI – Angelo Sabatelli Ristorante
CLAUDIO SADLER – Sadler Ristorante
CRESCENZO SCOTTI – Therasia Resort Sea & Spa
TANO SIMONATO – Tano Passami l’Olio Ristorante
GIUSEPPE STANZIONE – Ristorante Le Trabe
ANTONIO LO COCO – I Pupi Ristorante
FRANCESCO BRACALI – Mondo Bracali Ristorante
GUARINO VINCENZO – L’Accanto Ristorante Grand Hotel Angiolieri
SERGIO VINEIS – Il Patio Restaurant
ANDREA CANTON – La Primula Ristorante
GIORGIO LOCATELLI – Ronda Locatelli Ristorante
PATRIZIA DI BENEDETTO – Bye Bye Blues Ristorante

Lezioni teoriche e pratiche sulla potatura verde dell’ulivo – venerdì 28 agosto, alle ore 9.00

Segnaliamo il prossimo appuntamento, a continuazione di un percorso formativo da tempo avviato da Le Rivindicules per la ripresa della coltura dell’ulivo nelle colline di Castelnovo:

Venerdì 28 agosto, alle ore 9.00

a Castelnovo del Friuli, Villa Sulis – località Costa

LEZIONI SULLA POTATURA VERDE DELL’OLIVO

A cura dell’esperto ERSA Ennio Scarbolo

Dopo una introduzione teorica ci si sposterà in località Sottocolli per la lezione pratica di potatura sul campo.

L’incontro, aperto a tutti, può essere interessante anche per chi non coltiva l’ulivo perché avrà la possibilità di porre all’esperto anche quesiti riguardanti la coltivazione e la potatura di altri alberi da frutto.

 

Invito alla mostra-concorso regionale Il Gno Ort – Villa Sulis, domenica 23 agosto.

Vi invitiamo alla mostra-concorso regionale Il Gno Ort – Castelnovo del Friuli, domenica 23 agosto.

locandina il gno ort 2015

Ecco il ricco programma:

Sabato 22 agosto 2015
Villa Sulis Loc. Costa
dalle ore 14.00 alle ore 19.00 Consegna campioni per la mostra-concorso dei
prodotti dell’orto, da parte dei partecipanti.

Domenica 23 agosto 2015
Villa Sulis Loc. Costa
ore 9.30 Apertura della 10^ mostra-concorso regionale Il Gno Ort

Ore 10.00 Cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al dott.
Costantino Cattivello

ore 10.30 Convegno a cura di ERSA:
A torzeon tal bearç dal timp: savôrs e colôrs di cumò e d’algò
Wandering in time’s yard: flavours and colours of nowadays and elsewhere
A spasso nel cortile del tempo: sapori e colori di adesso e di altrove

INTERVENTI:
Ort dai furlans… o ort dai indians?
Gianni Colledani

Prime dal gjenerâl Cadorna
Enos Costantini

Di biel e di bon tal ort
Annalisa Giordano

ore 12.30 Premiazioni concorso mostra regionale Il Gno Ort

Ore 15.00 I Castelnuovo d’Italia ospiti della decima Edizione de “Il Gno Ort” 2015
Benvenuto del sindaco alle delegazioni
Presentazione del libro O la corsa o la vita di Francesca Soli
Intervista a cura del dott. Leonardo Soresi

Ore 16.00 Sep, il seme smemorato. Laboratorio per bambini dai 4 ai 10 anni a cura di Sara Colautti, Daniela Baldin e Elisa Mazzoli.

Ore 17.30 Invasati. Tutti pazzi per le verdure. Dimostrazione pratica di conservazione delle verdure a cura di Francesca Ruffini, con la collaborazione dell’Università di Udine

Ore 18.30 Degustazione prodotti tipici e presentazione della nuova edizione de Il Cibario a cura dell’ERSA

Inoltre:

Chiosco verde
Piccolo mercato della terra
Servizio bus navetta con partenza da località Paludea (area ai Pioppi)
dalle ore 9.30 alle 18.30

Per chi desidera partecipare alla Mostra-Concorso ecco il regolamento in sintesi:

SINTESI DEL REGOLAMENTO DELLA MOSTRA-CONCORSO “IL GNO ORT”

La manifestazione prevede:
a) un mostra delle varietà orticole e frutticole degli orti e frutteti domestici della Regione Friuli Venezia Giulia;
b) un concorso dei prodotti degli orti e dei frutteti domestici della Regione Friuli Venezia Giulia, organizzato su cinque categorie nell’ ambito di ciascuna delle quali verranno identificati i primi tre classificati in ordine decrescente di merito.

MOSTRA:
La partecipazione alla mostra è aperta a tutti i soggetti che intendono, senza spirito di emulazione, esporre i prodotti del proprio orto o frutteto. I campioni delle singole varietà o composizioni delle stesse non sono soggetti a particolari limitazioni per consistenza e caratteristiche fisico-chimiche.

CONCORSO:

Categoria A – ORTICOLE
Ortaggi, verdure, legumi e in generale i frutti ottenuti dalla coltivazione dell’ orto domestico, riconducibili a foglia/cespo, seme, radice, tubero, bulbo, bacca, capsula o altra forma comunemente utilizzata per il consumo umano.

Ogni campione dovra essere costituito al minimo da:
ortaggi da foglia: n. 3 cespi
ortaggi da seme : 200 grami per seme di grandi dimensioni (pisello, fava, cece, fagiolo), 10 grammi
per semi minuti
radici / tuberi / bulbi: n. 5 pezzi
bacche / capsule: n. 10 pezzi
frutti di grosse dimensioni (zucche, cavoli, etc) n. 1 pezzo.

Categoria B – CIPOLLA ROSA DELLA VALCOSA
Varietà locale denominata “Cipolla rosa della Val Cosa” proveniente dai Comuni di Castelnovo del Friuli, Clauzetto, Travesio, Sequals, Pinzano al Tagliamento.
Ciascun campione dovra essere costituito da almeno 5 bulbi.

Categoria C – FRUTTICOLE
Frutti ottenuti dalla coltivazione nel frutteto domestico di specie arboree riconducibili alla tradizione locale e a quella della Regione Friuli Venezia Giulia.
Esempio: melo, pero, susino, fico e vite.
Ciascun campione dovrà essere costituito da almeno 5 frutti o grappoli.

Categoria D – RARITA’
Varieta orticole di non comune presenza nella pratica dell’orticoltura e frutticoltura domestiche.
Il campione potrà essere costituito da frutti ovvero dall’intera pianta o parti della stessa.

Categoria E – COMPOSIZIONI CREATIVE
Composizioni realizzate con ortaggi e frutti, indistintamente appartenenti a vecchie varieta, ibridi e o varieta commerciali, con l’obiettivo di creare effetti decorativi attribuibili alla combinazione di forma, colore e dimensione della composizione stessa. In abbinamento agli ortaggi e frutti possono essere utilizzati vari materiali funzionali alla realizzazione delle confezioni.
Non sono previsti particolari limiti di consistenza alla singola composizione presentata.

CONSEGNA DEI CAMPIONI

I campioni partecipanti alla mostra e al concorso dovranno essere consegnati nella giornata di sabato 22 agosto a Castelnovo, in Villa Sulis, tra le ore 14 e le 19.

Ciascun partecipante può presentare:
Per la mostra: un numero massimo di cinque campioni
Per il concorso: un campione per ciascuna categoria di concorso

Nota: il regolamento completo (2014 valido anche per 2015) è scaricabile QUI

Le foto de Il Gno Ort 2014 sono visibili QUI

Vi attendiamo!